Presentazione libro

“Arte Restauri Scoperte” – Campli (TE)

presentazione-del-libro-arte-restauri-scoperte

Sabato 17 settembre alle ore 18.30, presso l’Ufficio Turistico della Città di Campli (Palazzo Farnese), si tiene la presentazione del volume di Valentina Muzii dal titolo “ARTE RESTAURI SCOPERTE. L’ABRUZZO SVELATO”, da poco pubblicato dalla casa editrice teramana Ricerche&Redazioni.

L’evento è organizzato in collaborazione con la Città di Campli e l’Associazione Culturale Memoria & Progetto Onlus.

Alla presentazione portano il loro saluto il Sindaco della Città di Campli Pietro Quaresimale e il Consigliere regionale Sandro Mariani. Intervengono lo storico Roberto Ricci, Presidente di Memoria & Progetto e Valentina Muzii, restauratrice di opere d’arte e autrice del volume. A moderare l’incontro la comunicatrice Luisa Ferretti.

Il libro
Il volume documenta i primi 10 anni di attività della restauratrice teramana Valentina Muzii. Per la sua duplice natura, scientifica e umanistica, la pubblicazione è indirizzata a restauratori, conservatori, tecnici dei Beni Culturali, ma anche a studenti universitari, studiosi e cultori della materia storico-artistica.
La trattazione è stata volutamente strutturata in maniera tale da garantire un risultato finale che sia il più completo possibile, sotto ogni aspetto culturale cui un restauratore deve far riferimento: il profilo iconografico e quello stilistico, l’aspetto tecnico e quello scientifico e, non ultimo, l’aspetto critico e religioso-devozionale.
Il volume, patrocinato dalla Presidenza Regionale FAI Abruzzo e Molise, è organizzato sottoforma di schede che illustrano le principali caratteristiche delle opere d’arte, alle quali seguono descrizioni dettagliate delle fasi tecnico-pratiche di restauro attuate sugli oggetti artistici, con un corredo d’immagini, prevalentemente a colori, che documentano fase per fase ogni intervento conservativo.
Accanto alla sua finalità di approfondimento conoscitivo per gli “addetti ai lavori”, il volume vuole essere al tempo stesso uno strumento efficace per chi intende avvicinarsi per la prima volta al mondo del restauro. È stato scelto appositamente un linguaggio piano, capace di tradurre i tecnicismi del lessico specifico in maniera chiara per chi è digiuno di questi argomenti, ma prova curiosità verso un settore lavorativo che si pone a metà strada tra l’artigianato e la ricerca di laboratorio, tra l’arte e l’alchimia.
Per i termini più tecnici, indispensabili, è stato stilato un glossario, che aiuti il lettore nella comprensione delle fasi lavorative.

Lascia un commento