Beneficenza • Manifestazione

Il Lavoro che umilia – Roseto degli Abruzzi (TE)

Venerdì 16 Ottobre, presso Villa Paris, si tiene il convegno dal titolo “Il Lavoro che Umilia” e durante il convegno su raccolgono fondi a favore del Centro Antiviolenza “La Fenice”.

L’ incontro vuole porre l’attenzione sulla situazione delle donne nel mondo del lavoro, tra le problematiche legate alla disparità di trattamento economico e lavorativo, passando per le difficoltà nel conciliare il ruolo di moglie, madre e lavoratrice, fino ai ben più gravi casi di ricatti, molestie e violenze.

Il lavoro “sicuro” è un diritto di tutte le donne! Bisogna dire NO AL SILENZIO e combattere molestie, violenze e ricatti sul luogo di lavoro.

Organizzato dall’Amministrazione Comunale di Roseto degli Abruzzi e dalla Commissione Pari Opportunità si tiene alle ore 18:00, presso la Sala Convegni di Villa Paris.

PROGRAMMA
Ore 17:30 Registrazione dei partecipanti
Ore 18:00 Inizio dei Lavori

SALUTI:
Dott. Enio Pavone, Sindaco di Roseto degli Abruzzi
Avv. Domenico Di Sabatino, Presidente della Provincia di Teramo
Avv. Maristella Urbini, Vice-Sindaco e Assessore alla Cultura e all’Agricoltura del Comune di Roseto degli Abruzzi
Avv. Alessandro Recchiuti, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Roseto degli Abruzzi
Dott.ssa Gemma Andreini, Presidente della Commissione Pari Opportunità Regione Abruzzo
Dott.ssa Anna Pompilii, Consigliera Provinciale di Parità
Dott.ssa Feny Di Sano, Presidente Commissione Pari Opportunità del Comune di Roseto degli Abruzzi

PROIEZIONE DEL CORTO:
“Valeria” diretto da Alessio Rupalti

INTERVENTI:
Dott.ssa Alessia De Paulis – Delegata ANCI alle Pari Opportunità
Dott.ssa Maria Rosaria Pietropaolo – Giudice sezione Lavoro Tribunale di Teramo
Dott.ssa Annamaria Pizzorno – Psicologa del Centro Antiviolenza “La Fenice”
Dott.ssa Giovanna De Dominicis – Componente Direttivo Gruppo Giovani Imprenditori Confindustria Gran Sasso
Francesca Re – Delegata Coldiretti “Donne Impresa”
Annamaria Di Furia – Vice-Presidente Provinciale CIA, Confederazione Italiana Agricoltori

Lascia un commento