Culturale • Musica

Il Passagallo per “Emergenze Mediterranee” – Sant’Egidio alla Vibrata (TE)

Il-passagallo-per-emergenze-mediterranee

L’Istituto Internazionale del Teatro del Mediterraneo (IITM), vi invita alla serata musicale con Il Passagallo per “Emergenze Mediterranee”, la festa popolare che si tiene a Sant’Egidio alla Vibrata, il Primo Settembre 2016, alle ore 21,00.

La Sezione italiana dell’Istituto Internazionale del Teatro del Mediterraneo (IITM) fa parte della rete internazionale capeggiata dalla Fundacion Instituto Internacional del Teatro del Mediterraneo (Madrid), fondata nel 1990 da José Monléon.
Promuove  iniziative culturali che incrementino il dialogo, la cooperazione e la solidarietà tra i popoli e che rafforzino quello spazio condiviso – fatto di affinità, influenze e scambi maturati nei secoli – che accomuna le civiltà euro-mediterranee. Da qui, prende vita appunto il progetto “Emergenze Mediterranee”. Questo nome
 ha una duplice accezione: da un lato si riferisce alle problematiche sociali e culturali che animano il dibattito internazionale, dall’altro ai talenti che sono emersi o che stanno emergendo nel teatro, nella musica e nella letteratura. “Emergenze mediterranee” nasce con l’ambizione di creare in Abruzzo, attraverso un’azione continuativa fondata sulla cooperazione tra i vari soggetti che operano nel territorio, un osservatorio permanente sui nuovi orientamenti delle culture, dei linguaggi e delle arti nel contesto euro-mediterraneo.”

La serata in programma, si propone di essere un viaggio sonoro nella comunità rurale abruzzese, dove i riti nuziali di un tempo si susseguivano ai riti del calendario. I canti accompagnavano le squadre di braccianti al lavoro, le donne narravano in musica i fatti di sangue e le gesta di santi-eroi mentre gli uomini portavano con il canto le rassicurazioni a chi viveva nelle incertezze della quotidianità.

Il gruppo de Il Passagallo restituisce il senso di appartenenza ad una comunità dove anche i cantori e i suonatori avevano un preciso ruolo sociale.

Lascia un commento