Arte e Cultura

Chiesa di S. Massimo in Varano – Torano Nuovo (TE)

Chiesa di S. Massimo in Varano

L’edificazione della chiesa potrebbe essere antecedente all’anno Mille, essendo considerata una delle più antiche testimonianze del romanico abruzzese.

Nel 1066 è già enumerata tra i beni dell’abbazia di Montecassino come riportato anche in una delle lamine della porta di bronzo. Con l’intervento di restauro del 1565 ci fu la trasformazione della chiesa, la ricostituzione del tetto, la realizzazione del portico laterale retto da colonne esagonali e fu utilizzata il lato posteriore come facciata.

La facciata è a coronamento piano e come tutto il resto dell’edificio è realizzata con muratura in pietra e laterizio, legati da malta.

La chiesa è a navata unica con copertura a capriate lignee e conserva un altare in stucco del cinquecento con lo stemma degli Acquaviva d’Aragona Duchi di Atri, al di sotto del quale c’è un affresco, datato 18 maggio 1565, raffigurante Gesù e Santi. La chiesa, dopo una lunga fase di abbandono, è stata e restaurata e riportata alla sua bellezza negli ’90.