Arte e Cultura

Madonna della Consolazione – Nereto (TE)

Madonna della Consolazione

La chiesa sorge su un sito in cui si trovava fino intorno al seicento una piccola chiesa dedicata a S.Antonio da Padova infatti, ad attestare questa preesistenza, sul fianco sinistro della chiesa è incisa su un mattone un’epigrafe: M. 567 DIC. IXXX.D.MA “1567 DIC(ATUM) 31 D(IE) M(AI)”.

La struttura che vediamo oggi è il risultato del restauro avvenuto a metà ottocento e di ulteriori lavori degli anni ‘20 del novecento.

La facciata della chiesa è scandita da lesene ed è regolata dal timpano spezzato e dalla scalinata d’ingresso con importante portale in bronzo. La chiesa ha costruzioni del tutto in laterizio; all’interno è a tre navate, con quella centrale sopraelevata. Nel catino absidale è collocato il ciclo pittorico raffigurante il miracolo della Madonna della Consolazione dipinto dal Toscani che racconta il miracolo del 22 dicembre 1798: la salvezza dalla distruzione di Nereto da parte dell’esercito francese per opera della Madonna.

All’interno conservati arredi sacri del seicento e dell’ottocento.